Skip to content

Come un uomo sulla terra

novembre 1, 2009



SINOSSI

Dag studiava Giurisprudenza ad Addis Abeba, in Etiopia. A causa della forte repressione politica nel suo paese ha deciso di emigrare. Nell’inverno 2005 ha attraversato via terra il deserto tra Sudan e Libia. In Libia, però, si è imbattuto in una serie di disavventure legate non solo alle violenze dei contrabbandieri che gestiscono il viaggio verso il Mediterraneo, ma anche e soprattutto alle sopraffazioni e alle violenze subite dalla polizia libica, responsabile di indiscriminati arresti e disumane deportazioni. Sopravvissuto alla trappola Libica, Dag è riuscito ad arrivare via mare in Italia, a Roma, dove ha iniziato a frequentare la scuola di italiano Asinitas Onlus punto di incontro di molti immigrati africani coordinato da Marco Carsetti e da altri operatori e volontari. Qui ha imparato non solo l’italiano ma anche il linguaggio del video-documentario. Così ha deciso di raccogliere le memorie di suoi coetanei sul terribile viaggio attraverso la Libia, e di provare a rompere l’incomprensibile silenzio su quanto sta succedendo nel paese del Colonnello Gheddafi.
“Come un uomo sulla terra” è un viaggio di dolore e dignità, attraverso il quale Dagmawi Yimer riesce a dare voce alla memoria quasi impossibile di sofferenze umane, rispetto alle quali l’Italia e l’Europa hanno responsabilità che non possono rimanere ancora a lungo nascoste. Il documentario si inserisce in un progetto di Archivio delle Memorie Migranti che dal 2006 l’associazione Asinitas Onlus, centri di educazione e cura con i migranti (www.asinitas.net) sta sviluppando a Roma in collaborazione con ZaLab (www.zalab.org), gruppo di autori video specializzati in video partecipativo e documentario sociale e con AAMOD – Archivio Audioviso Movimento Operaio e Democratico. Le attività della “scuola di italiano” Asinitas Onlus sono portate avanti con il sostegno della fondazione Lettera 27 e della Tavola Valdese. Il film è stato prodotto da Marco Carsetti e Alessandro Triulzi per Asinitas Onlus e da Andrea Segre per ZaLab. Si ringrazia per la collaborazione al progetto Mauro Morbidelli.

GLI AUTORI
Andrea Segre (1976)
Come regista studia e racconta da diversi anni le migrazioni verso l’Europa e le contraddizioni del mondo sviluppato: ha scritto e diretto “Marghera Canale Nord” (2003’) selezionato alla 60 Mostra del Cinema di Venezia, “Che cosa Manca” (2006), prodotto da Eskimosa e RaiCinema, “La Mal’ombra” (2007 – prod. JoleFilm) Premio Avanti! al 25 TorinoFilmFestival e “A sud di Lampedusa” (2007 – prod. CeSPI – SID) sulle espulsioni dei migranti africani nel deserto del Tenerè, di cui Come un uomo sulla terra è in qualche modo una continuazione.
Dagmawi Yimer (1977)
Diplomato alla scuola inglese di Addis Abeba, ha frequentato i primi anni nella Facoltà di Giurisprudenza, ma poi ha deciso per motivi politici di emigrare. Attraverso la Libia è arrivato a Lampedusa nel luglio 2006, dove ha ottenuto la protezione umanitaria. Dal 2007 collabora con la scuola di italiano di Ainitas come operatore sociale e come autore video. Ha realizzato uno degli episodi del documentario “Il Deserto e il Mare” e alcuni cortometraggi di documentazione dell’attività della scuola.
Riccardo Biadene (1973)
Veneziano, si è laureato in Filosofia all’Università di Bologna. Dopo alcuni anni di attività editoriali e giornalistiche, ha cominciato da 4 anni a lavorare in ambito cinematografico. Inizialmente in produzione, ha poi realizzato come regista alcuni backstage ed è autore di due sceneggiature. Nel 2007 ha condotto con Andrea Segre un laboratorio di autonarrazione audiovisiva per rifugiati politici e richiedenti asilo presso la scuola di italiano Asinitas, che ha portato alla produzione del documentario “Il deserto e il mare”
http://comeunuomosullaterra.blogspot.com

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: